buzzoole code

Turchia On The Road: Istanbul day 4

9:30 AM


Vi scrivo ancora una volta dalla macchina, mentre risaliamo la costa mediterranea, diretti verso Bodrum. E’ l’unico momento che ho per scrivere!
L’ultimo giorno ad Istanbul l’abbiamo passato visitando Palazzo Topkapi, la residenza che fu del Sultano.
Più che residenza è una vera e propria città, perché all’epoca ospitava fino a 10000 persone!
Siamo entrati, con un biglietto che si paga a parte, anche nell’Harem: da non perdere!

Mi piaceva talmente tanto questo palazzo che ho preso anche l’audioguida, ecco spiegato quell’affare nero che ho al collo in tutte le foto :)
Di tutte le cose da visitare, questa è senz’altro la più interessante: scendete sempre a Sulthanamet dal tram e lo troverete dietro Hagia Sophia.
La sera siamo stati in un ristorante panoramicissimo; tutte le sere siamo riusciti a mangiare in qulche terrazza, ma questa le batte tutte: si chiama Seven Hills e si mangia cucina turca/ottomana. Se siete schizzinose come me, provate l’Hummus e le Sultan Meatballs, le troverete in tutta la turchia comunque.
Dopo cena abbiamo fatto una passeggiata e mi sono imbatutta nell’ennesimo cane randagio: ho “ricattato” un ragazzo di un locale dicendogli che se dava da bere al cane, io mi sarei seduta al suo bar!
Così ha acconsentito, e dopo siamo riusciti a fargli avere pure un po' di carne :)
Ho cercato un po’ di notizie per capire come stanno messi con il randagismo, visto che Istanbul è piena di cani liberi che vagano per la città anche in branco, ma sono tutti cippati all’orecchio come le mucche e sono super socievoli con tutti.
A quanto pare vengono lasciati liberi anzi che nei canili, ed ogni tanto una squadra di veterinari se ne prende cura. Il governo poi, ha fatto una campagna di sensibilizzazione chiedendo al popolo di lasciare una tazza d’acqua fuori la porta di casa per i randagini: mi pare di capire che comunque i Turchi abbiano abbastanza rispetto per gli animali, ma a me si stringe il cuore lo stesso ed il cagnolone delle ultime foto mi ha straziato il cuore con la sua zampona gonfia e con quegli occhioni che chiedevano carezze.. c’è mancato poco che non me lo caricassi in macchina.

Detto questo, domani metto in autopubblicazione anche il prossimo post: vi devo ancora parlare della Cappadocia, di Antalya, Kas e Oludeniz.
Ce la farò prima della fine del viaggio?!

L.


















I vestiti dell'epoca



Calendario


Istanbul by night al ristorante Seven Hill 



Gattini in ventrina in un negozio di tappeti


La tristezza.. leggete sopra




You Might Also Like

3 commenti

♡ The comments keep alive my blog, thank you so much ♡

Follow me on FACEBOOK TWITTER BLOGLOVIN

EMAIL ME

Nome

Email *

Messaggio *

VISIT MY SHOP ONLINE