Marrakech for Wanderlust Factory

9:30 AM



Here we go again! Other flight, other trip…
Un altro viaggio per Wanderlust Factory, dove ho trovato tante cose che spero vi piaceranno...
I miei consigli in pillole, per visitare Marrakech:



  • Evitare i mesi troppo caldi, sia per le ovvie temperature che per la puzza nauseabonda. 
  • Cerchate di soggiornare in un riad il più vicino possibile alla piazza Jemaa El-Fna, che è il punto di partenza/arrivo per tutte le vostre maratone tra i souk della Medina. Più vi allontanate, più dovrete impazzire per ritrovare il vostro alloggio, e credetemi, vi perderete 17 volte al giorno!
  • Non mangiate nella suddetta piazza. Le terrazze sono ottime per prendersi un caffè al tramonto, nulla di più. In strada invece è piuttosto sudicio, io eviterei, in molti si sentono male!
  • Cercate di imparare qualche parola di Francese prima di partire, l'inglese è un miraggio..
  • I taxi costano 50DHR per quasi ogni tratta, sono circa 4€. Vi serviranno solo se volete uscire dalla Medina. (Esempi: Le Jardin Majorelle, l'aeroporto (100DHM) etc..)
  • Se trovare un tassista che vi sta simpatico, usate solo lui. Contrattate prima qualunque cosa perché è tipico che chiunque provi a cambiare i patti a meta raggiunta! Il nostro ci ha portato alla valle di Ourika, un ora e mezza all'andata come al ritorno, più 4-5 ore di sosta sotto le cascate e infiniti stop durante il tragitto per visitare villaggi Berberi o fare foto, il tutto per 40€. Se vi serve vi do volentieri il suo numero, è estremamente puntuale e prudente alla guida. 
  • Abbigliamento. Io le gambe le ho scoperte e non ho avuto problemi, per il sopra invece mi sentivo più a mio agio coprendomi un po'.
  • Se siete solo donne in questo viaggio (auguri…) mettete in conto che forse alla fine vi converrà cedere e farsi fare da guida da uno dei mille ragazzetti che vi chiederanno di accompagnarvi alla piazza principale. Altrimenti starete tutto il giorno a dire NO e vi perderete comunque…
  • Le Carte di Credito le accettano in pochi (Ristoranti e Hammam quasi tutti) 
  • Acqua in bottiglia anche per lavarsi i denti
Ristoranti che ho provato e che vi consiglio: Pepenero, Cafè Arabe, Dar Justo dentro il Riad/Spa Le Bain Blue (vi consiglio anche di dormire qui e di fare almeno un massaggio)

Per qualunque altra informazione vogliate, lasciate un commento qui sotto!








































You Might Also Like

1 commenti

  1. Che bella Marrakech <3 Devo dire che io non ho avuto nessun tipo di problema, ma sono anche andata durante il mese del Ramadan, mese in cui non è permesso fare pensieri impuri e quindi super tranquillo. Per rispetto alla cultura non ho mai scoperto le gambe e portavo sempre maglie senza scollatura, come anche non ho mai bevuto o mangiato per strada durante il giorno. Devo dire però che non credo metterei pantaloncini e vestitini come hai fatto tu nemmeno durante un mese normale, mi sentirei a disagio. Non tanto per gli sguardi, ma soprattutto per rispetto verso le donne del posto, che volenti o nolenti sono sempre molto coperte. Questione di adattarsi al luogo, di rispetto, o magari solo un mio sentirmi a disagio in quanto diversa, non so! Però mi piace adattarmi alle culture del luogo quando visito contesti molto diversi dal mio. L'unica cosa a cui non mi sono adattata è stato l'estremo consumo di carne e lo sfruttamento degli animali per piacere del turista (cavalli sempre sotto il sole in piazza, le scimmie al guinzaglio, i cammelli, etc etc... ). Capisco benissimo che i Marocco il bestiame e il cuoio rappresentano una grande risorsa e quindi non contesto, ma le scimmie al guinzaglio... no no no! Comunque se ti va ho scritto un articolo sul mio viaggio a Marrakech qui :)

    RispondiElimina

♡ The comments keep alive my blog, thank you so much ♡

Follow me on FACEBOOK TWITTER BLOGLOVIN

EMAIL ME

Nome

Email *

Messaggio *

VISIT MY SHOP ONLINE