buzzoole code

Viaggio nella Camargue: guidando tra fenicotteri rosa e cavalli bianchi

11:20 AM


A Giugno di quest'anno, io e la mia amica Chiara (@chiarayayagentile su Instagram) ci siamo volute regalare un weekend lungo in Camargue, che per chi non lo sapesse è una regione nel sud della Francia, abbastanza vicina alla più famosa Provenza.

Abbiamo scelto di dormire in una carovana gipsy trovata su AirBnb e consiglio anche a voi di scegliere qui un alloggio speciale! 

Se vi iscrivete prenotando attraverso questo link, riceverete uno sconto di 25€.
Se invece volete fare affidamento a Booking, attraverso il mio link vi verranno rimborsati 15€ dopo il checkout.



Come arrivare in Camargue:
Per arrivare in Camargue si può volare su Marsiglia (come abbiamo fatto noi) con una lowcost, ma se abitate nel nord Italia, potrebbe essere interessante anche fare un on the road in auto ed arrivarci in maniera autonoma.

Quanto tempo vi occorre?
Con 3 notti tutte a Saintes Marie de la Mer riuscite a vedere tutto;
con 4 notti potreste ovviamente fare tutto con un po' più di calma (relax, foto etc..)

Il periodo migliore segue un po' la stagionalità Italiana, ma sappiate che a Maggio, ogni anno, c'è la festa dei gitani in pellegrinaggio e credo sarebbe stupendo trovarsi lì proprio in quei giorni, soprattutto fotograficamente parlando.
Informatevi di anno in anno in quale settimana cade questo evento ma tenete presente che i prezzi degli alloggi subiranno un'impennata.

All'aeroporto di Marsiglia (Marseille - Provence) abbiamo affittato un auto (preventivamente noleggiata online tramite SkyScanner) perchè questa mini vacanza è perfetta per chi come noi ama il fly and drive.

Le nostre tappe per 3 giorni di viaggio:

Marsiglia
Prima notte qui, che tornando indietro non rifarei e che quindi come parere personale sconsiglio.
Marsiglia è una città sul mare, con un porto molto grande.
Sebbene sia stata riqualificata negli ultimi anni, rimane una città abbastanza pericolosa, e non è facilissimo stare lontane dalle strade più malfamate perchè queste sono dei vicoli sparsi un po' ovunque. 
Quindi anche se in albergo vi segneranno sulla mappa dove non bisogna andare, camminando e perdendosi un po' potrebbe comunque capitare di passarci senza accorgersene.
Al di la di questo dettaglio, viaggiare è come sempre un'esperienza totalmente soggettiva, quindi quello che non è piaciuto particolarmente a me potrebbe invece far innamorare voi!

In ogni caso, io l'ho trovata una città un po' ibrida, con un vibe che mi ricordava molto più il Belgio che la Francia.
Quello che comunque vi consiglio di tenere a mente se volete passare per Marsiglia è che usare la macchina in questa città è vivamente sconsigliato, soprattutto perchè i parcheggi sono tutti a pagamento e veramente molto cari (nell'ordine dei 20€ a notte).
Così come i ristoranti, che io ho trovato immotivatamente esosi.
Ma diciamo pure che la Francia, tutta, è estremamente costosa, per mia esperienza credo sia uno dei paesi più cari.

Lasciata Marsiglia ci siamo dirette verso Arles.
Finalmente un assaggio di Provenza, una città piccolina con un centro storico bellissimo: incapperete sicuramente nel famoso cafè Van Gogh (lui visse qui gli ultimi anni della sua vita), un posto ovviamente molto turistico ma che merita un caffè al tavolo, i tanti localini pieni di artisti e le botteghe di artigianato sparse in una manciata di vicoli molto pittoreschi.
Non so se valga la pena dormire qui, forse sì se vi interessa visitare l'anfiteatro e le abbazie, altrimenti dopo una passeggiata, proseguite ancora come abbiamo fatto noi.



Percorrendo in auto meno di 40km, si arriva a Saintes Marie de la Mer, finalmente siamo in Camargue.

Saintes Marie de la Mer
Guidare qui è molto piacevole perchè le strade sono dei lunghissimi rettilinei che attraversano una terra fatta per lo più di paludi, campi selvaggi di pampas con tanti, tantissimi cavalli bianchi di razza Camargue, tori neri, e se si è fortunati si possono già ammirare i primi stormi di Fenicotteri rosa in volo.


Cosa fare a Saintes Marie de la Mer:

Parc Ornithologique du Pont de Gau: qui è dove potrete passeggiare tra i fenicotteri e spendere tutto il tempo che vorrete per fotografarli.
Lo spazio è molto più piccolo di quello che pensavo, e per questo è molto facile riuscire a fotografarli da vicino.
Quando sono andata io c'erano solo vari fotografi a visitarlo, tutti armati fino ai denti con attrezzature degne del National Geographic (e chi lo sa, magari era così) e quindi ci è voluta un po' di pazienza per alternarsi negli spot giusti (tipo io sdraiata per terra mezz'ora per fare i video in time lapse).
L'ingresso costa 7,5€ e fate attenzione perchè il parco chiude alle 19:00, quindi purtroppo non si riescono a fare le foto al tramonto.



Le corride
Le corride in Camargue non hanno nulla a che fare con quelle spagnole, qui i tori non vengono maltrattati!
Sostanzialmente il toro viene rincorso per sottrargli le coccarde, ho letto ovunque che quindi non viene assolutamente ferito, io non ho fatto in tempo ad andarci però.

Le Saintes
Questo è un po' il centro città, con un bel lungomare e tanti (gli unici) ristoranti in zona.
La spiaggia è bella e tranquilla (ma ventosa) quindi se vi va potete spendere anche qualche ora qui, ma sicuramente ci verrete a mangiare.
La cucina è un mix tra francese e spagnola, ma tenete presente due cose fondamentali: tutti i ristoranti chiudono per le 21 (assurdo) e sono tutti piuttosto costosi.
Ad esempio il loro antipasto famoso (un piatto di telline condite con aglio e aceto) costa intorno ai 18€.
Tornate a Le Saintes anche la mattina magari, per fare colazione in una boulangerie: in giro ci sono un sacco di negozietti wanna be hippie e se vorrete potrete salire sul tetto della cattedrale di Saintes Marie de la Mer.



Passeggiata a cavallo nelle paludi
Da proprietaria e appassionata di cavalli, questa è senz'altro la cosa che mi è piaciuta di più fare.
Conoscevo già questa razza di cavalli, i Camargue, che sono dei cavalli affidabili e robusti, non troppo alti, coraggiosi e gentili, dal mantello assolutamente sempre grigio. (Diremo bianco, per i profani).




La proprietaria di casa nostra ci ha organizzato un'uscita privata:
siamo partite sul suo pickup e abbiamo raggiunto le sue terre: qui lei ha scelto quali cavalli facessero al caso nostro (una principiante ed un'esperta) e dopo il sellaggio fatto così al volo, ci siamo avventurate nelle paludi insieme al suo bellissimo golden retriever.
Una situazione che a volerla creare dal principio non ci saremmo riuscite, veramente meraviglioso.

Al di la di questa specifica situazione, lungo la strada principale vedrete tantissimi maneggi che organizzano passeggiate di gruppo per tutti i livelli di preparazione, vi basterà quindi fermarvi in quello che vi ispira di più per prenotare la vostra.
Fatemi solo il favore personale di sceglierne uno dove i cavalli vi sembrano sani e in forma (e questo discorso vale in tutto il mondo).



Bird watching e Kite surf
Segnalo anche che Saintes Marie de la Mer è un paradiso se siete amanti del binocolo, così come se siete dei kite surfers.
Non ho idea se ci siano anche posti dove affittino le tavole ma suppongo di sì.

Avignone e Aigues Mortes
Altre tappe degne di nota che noi purtroppo non abbiamo fatto in tempo a visitare, voi però andateci assolutamente!

Masserie e maison de charme
Io le chiamo così, perchè ricordano nell'intenzione le masserie in Puglia.
Troverete vari hotel o maison de charme, che spesso hanno il suffisso MAS *qualcosa*, ed oltre al soggiorno solitamente sono aperti anche solo come ristorante: alcuni vi potrebbero consentire l'accesso alla piscina anche se non siete ospiti.

Nella mia secret list avevo:

- Mangiofango
- Mas du menage
- Mas de la fouque
- Maison l'etrier





Se ti sono piaciuti questi scatti, ti invito a visitare il mio profilo Instagram (@lucreziagermini) per vederne tanti altri, e se hai 10 minuti di tempo.. non perderti il video vlog del nostro viaggio in Camargue!








per informazioni sull'utilizzo delle fotografie per scopi commerciali potete mandare un'email scrivendo a lucrezia@theshabbylabels.com

You Might Also Like

0 commenti

♡ The comments keep alive my blog, thank you so much ♡

Follow me on FACEBOOK TWITTER BLOGLOVIN

EMAIL ME

Nome

Email *

Messaggio *

VISIT MY SHOP ONLINE